LA TERAPIA

LA SCLEROTERAPIA O TERAPIA SCLEROSANTE

La terapia sclerosante è l’iniezione in una vena malata di una piccola quantità di un farmaco che neutralizza la vena trasformandola un in cordoncino fibroso. Quest’ultimo scompare dopo un po’ di tempo, come una cicatrice. Con queste terapie il sangue viene deviato nelle vene sane con un sensibile miglioramento della circolazione. La terapia sclerosante non è dolorosa.

Uno dei vantaggi della sclerosi è che sono terapie che possono essere eseguite in ambulatorio. Per il trattamento delle varici più grosse è oggi possibile effettuare la terapia sclerosante sotto la guida di un apparecchio, l’ecocolordoppler, che permette di vedere esattamente la vena e l’ago e quindi di guidare con precisione l’iniezione. Questa tecnica si chiama ecosclerosi o sclerosi ecoguidata

LA SCHIUMA SCLEROSANTE

Nel 1997 lo studio flebologico Dr Frullini è stato il primo centro italiano a utilizzare  la schiuma sclerosante (detta anche scleromousse o mousse sclerosante). Si tratta di una delle terapie più nuove e rivoluzionarie degli ultimi anni per le varici degli arti inferiori. In questa particolare forma di scleroterapia  si inietta dentro la vena una speciale schiuma. Quest’ultima, dall’aspetto molto simile a una schiuma da barba, agisce nella vena malata spingendo via il sangue e permettendo quindi al farmaco di agire indisturbato sulla parete venosa. Mediante la schiuma sclerosante è oggi possibile trattare le varici più grosse senza ricorrere all’intervento chirurgico. Nell’esperienza del dr Frullini il 90% delle varici possono essere sottoposte a sclerosi con schiuma sclerosante in sostituzione dell’intervento chirurgico. Questo trattamento con schiuma non necessita di anestesia o di ricovero: viene effettuato in ambulatorio e permette al Paziente di ritornare alle sue attività dopo pochissimo tempo.

schiuma

LAFOS (scleroterapia con schiuma laser-assistita)

Si tratta di un brevetto del dr Frullini che ne è l’ideatore. In circa un 10% dei casi le varici sono così grosse che anche le terapie con schiuma possono essere insufficienti per ottenere la chiusura della vena.

La LAFOS utilizza una sottilissima fibra laser che viene posizionata nella safena riducendo il diametro della vena. In questo modo sarà possibile iniettare poi dallo stesso ago la schiuma che sarà quindi capace di completare facilmente la chiusura del vaso.

La differenza sostanziale tra la LAFOS e tutti gli altri trattamenti laser della safena è che questa tecnica non richiede l’anestesia in quanto lo speciale laser a olmio della LAFOS funziona a temperature molto inferiori. Questo garantisce inoltre una maggiore sicurezza rispetto ai i laser tradizionali.

 

LA CHIRURGIA

La necessità di un intervento chirurgico per varici è ormai grandemente diminuita, tanto che ormai si utilizza solo in casi eccezionali o nei centri dove non vengono praticate le terapie più innovative come la schiuma sclerosante o la sclerosi laser-assistita