LE VENE

foto1

LE VARICI O VENE VARICOSE

Le vene varicose (o varici) sono delle dilatazioni patologiche delle vene delle gambe. Nelle vene normali il sangue scorre dal basso verso l’alto. Nelle varici il sangue scorre lentamente in senso contrario e cioè verso i piedi. Questo può provocare una sintomatologia caratterizzata da senso di pesantezza, crampi, bruciore o gonfiore delle gambe malate.

LA FLEBITE O TROMBOSI VENOSA

flebiteSuperficiale

Quando una vena si ostruisce per la formazione di un coagulo si forma la Flebite o Trombosi Venosa. Se la flebite si forma in una vena superficiale si produce una Flebite Superficiale mentre se si occlude un vaso più importante si ha la cosiddetta Trombosi Venosa Profonda (TVP). In entrambi i casi è opportuna la diagnosi precoce in quanto la possibilità di complicazione con una embolia polmonare richiede un trattamento specifico da iniziare prima possibile

ULCERA VENOSA

La formazione di un’ulcera su di una gamba è frequentemente il segno di un’insufficienza venosa. Senza uno specifico trattamento flebologico l’ulcera non guarirà se non dopo un lunghissimo periodo. Le ulcere si complicano spesso con il dolore o con delle emorragie

L’EMORRAGIA VARICOSA

La parete di alcune varici può progressivamente assottigliarsi e rompersi, anche spontaneamente. Questo può portare a un’emorragia a volte importante. In questi casi bisogna immediatamente alzare la gamba, magari distendendosi per terra e poggiando la gamba su di una sedia. Inoltre bisogna applicare una compressione nel punto di sanguinamento  facendo attenzione a non mettere un laccio alla radice dell’arto, questo peggiorerebbe le cose.

LA GAMBA GONFIA

L’edema degli arti inferiori può riconoscere moltissime cause ma molto spesso è legato a patologie venose e/o linfatiche. Presso il nostro studio sarà possibile effettuare una diagnosi precisa e praticare la terapia e una riabilitazione della gamba gonfia